Scoperto ad Altamura un vero bazar della droga casalingo

Operazione dei Carabinieri di Altamura per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti dove hanno arrestato tre persone della città murgiana accusate di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, di armi e munizioni. La notizia è stata diffusa dallo stesso ufficio stampa dell’Arma. A seguito di una perquisizione domiciliare, con il supporto delle un’unità cinofile del Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno, i militari hanno rinvenuto un vero bazar della droga, detenuta da un intero nucleo familiare composto da una donna 46enne, casalinga, e dai suoi due figli di 19 e 18 anni, disoccupati e tutti incensurati. Nello specifico, in un armadio rinvenuti due sacchetti in cellophane contenente sostanza stupefacente di tipo marijuana e due pistole scacciacani, di cui una con canna modificata e 80 cartucce di vario calibro. In una dispensa della cucina, è stata trovata altra droga dello stesso tipo, suddivisa in ulteriori due sacchetti in cellophane, per un peso complessivo di oltre due chili e mezzo. Rinvenuti inoltre 3 bilancini di precisione, materiale vario per il confezionamento e 1.570 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

I tre arrestati, che non hanno fornito alcuna giustificazione sulla detenzione illegale di droga e armi, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

error: Questa pagina è protetta