Popolare di Bari:crediti inesigibili come sicuri


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

La Banca popolare di Bari avrebbe concesso crediti a decine di società consapevole della loro inesigibilità, ma certificandoli nei bilanci come sicuri e quindi senza prevedere adeguate coperture. È il nuovo filone d’inchiesta su cui la Procura di Bari sta avviando accertamenti nell’ambito delle indagini sulla presunta mala gestione dell’istituto di credito commissariato nel dicembre scorso. Gli inquirenti valutano l’apertura di un ulteriore fascicolo nel quale potrebbe essere ipotizzato il reato di falso in bilancio.
    I nuovi accertamenti, a quanto si apprende, riguarderebbero la concessione di crediti a società, anche in dissesto, con riferimento ai quali nei bilanci non sarebbe stato previsto un adeguato “patrimonio di garanzia”. Sull’analisi di questi crediti sono al lavoro da settimane i commissari che hanno preso in gestione la banca e che dovranno calcolare l’ammontare complessivo del buco, che potrebbe sfiorare il miliardo di euro.