Popolare Bari, entro ottobre conclusione lavoro commissari

A settembre-ottobre, dopo la conclusione degli adempimenti tecnici decisi nell’assemblea del 29 giugno, i commissari straordinari della Popolare di Bari contano di concludere il loro mandato convocando l’assemblea che nominerà il nuovo consiglio, espressione del socio Mediocredito Centrale.

E’ quanto riferiscono fonti vicine al dossier secondo cui la tempistica è dettata unicamente dall’attuazione delle decisioni prese dall’assemblea che ha sancito la trasformazione in spa e dato il via libera al piano di salvataggio grazie al Fondo interbancario e a Mcc riconoscendo agli azionisti una serie di compensazioni sotto forma di azioni gratis. Fino alla fine dell’assemblea i poteri di Mcc, socio con oltre il 98% del capitale, sono sospesi.

Da parte dei commissari straordinari ci sarebbe comunque soddisfazione per l’operato svolto in questi mesi con il salvataggio di una banca che rischiava la liquidazione che che ha ottenuto, malgrado l’emergenza Covid, il via libera della Ue, il consenso dell’Fitd a un oneroso piano di salvataggio e il consenso non scontato degli azionisti. All’inizio dell’autunno si dovrebbe così effettuare il passaggio di consegne con Mcc che potrà così decidere il futuro dell’istituto pugliese, unico grande gruppo bancario rimasto al Sud.