A Foggia ancora bombe. Questa volta obbiettivo un centro anziani


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

Una bomba è esplosa questa mattina all’alba a Foggia, davanti alla saracinesca di un centro per anziani, ‘Il Sorriso di Stefano’- Una donna che era all’interno e stava lavorando per pulire il locale, per lo spavento ha avuto un malore. La deflagrazione ha causato danni alla saracinesca. Un ‘avvertimento’ che spaventa ancora la città, vittima di diversi attentati già dal primo giorno del nuovo anno. Il fratello del direttore del personale era stato vittima di un altro attacco pochi giorni fa, quando ignoti avevano fatto esplodere una bomba davanti alla sua auto.

L’esplosione ha provocato danni esterni alla struttura, divelto l’insegna luminosa e danneggiato alcune auto in sosta. Sul posto è intervenuta la polizia, insieme ai vigili del fuoco. A Foggia per una serie di incontri già programmati la commissaria straordinaria del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket ed antiusura, Annapaola Porzio. In prefettura una riunione con il procuratore della DdA di Bari ed il procuratore capo di Foggia, i vertici provinciali delle forze di polizia e rappresentanti delle amministrazioni regionali e locali.