Voto in Puglia a luglio, Sisto e Marmo (FI) chiedono regole scritte

L’autorità sanitaria locale che ha stilato il folle protocollo per il voto a luglio in Puglia è in evidente conflitto di interessi». Così il deputato pugliese di Forza Italia, Francesco Paolo Sisto.  «Non può essere chi dipende da Emiliano a “vidimare” l’egoistico progetto del governatore che è a beneficio di pochi e a svantaggio, grave, di molti. Non si affronta peraltro il problema di come condurre la campagna elettorale, così impedendo di fatto agli avversari di Emiliano di batterlo nelle urne», conclude.

Alla polemica si unisce anche il capogruppo azzurro alla Regione, Nino Marmo. «Il Policlinico di Bari è diventato per caso una succursale di partito di Emiliano e nessuno ci ha detto niente? Perché è questo che ci viene in mente, apprendendo dello studio elaborato dall’azienda consorziale barese su un protocollo per votare a luglio, cucendo un abito su misura del presidente della Giunta. Emiliano pensa di poter gestire e asservire ai suoi interessi anche le aziende sanitarie?».

Lo studio è stato presentato ieri mattina da Luigi Vimercati, direttore dell’unità operativa di medicina del lavoro Universitaria del Policlinico di Bari e Fulvio Fucilli, direttore del servizio di prevenzione.

Secondo il protocollo, il distanziamento fisico continua a essere una delle misure di prevenzione più importanti e sarà necessario allestire i seggi elettorali «in via preferenziale» nei palazzetti dello sport, palestre scolastiche e multisala. Spazi che dovrebbero avere una superficie calpestabile non inferiore a 50 metri quadrati e una aereazione adeguata. In ogni caso andrebbero privilegiati ambienti a piano terra che non prevedano l’utilizzo di ascensori e o scale – si legge nello studio – devono inoltre essere stabilite vie di ingresso e di uscita separati». «Perché – chiede polemicamente Marmo – il Policlinico ha redatto un protocollo igienico-sanitario per avvalorare le tesi (e le posizioni di comodo) del presidente della Giunta regionale? E’ gravissimo

Condividi questo articolo
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial