Stalking, la Polizia di Stato esegue una misura cautelare nei confronti di una 34enne


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco Vietata la riproduzione

Nei giorni scorsi, i poliziotti del Commissariato di P.S. Bari Nuova – Carrassi hanno dato esecuzione alla misura cautelare del “divieto di dimora nei territorio della città di Bari”, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bari, nei confronti di una donna di 34 anni. La donna è ritenuta responsabile di una serie di condotte delittuose commesse nei confronti di un uomo con cui, in passato, aveva avuto una relazione sentimentale.

L’attività d’indagine condotta dai poliziotti del Commissariato di P.S. ha consentito di accertare che la donna ha minacciato e molestato ripetutamente il suo ex compagno, facendo anche ricorso all’utilizzo dei social network.

Diverse le condotte persecutorie, che hanno coinvolto anche alcuni familiari della vittima, messe in atto dalla 34enne. In un episodio la donna, unitamente ad un’altra persona, ha aggredito la sua vittima per strada cagionandogli la frattura di un avambraccio e, successivamente, le ha inviato ripetuti messaggi deliranti, contenenti riferimenti ad episodi funebri. In un’altra occasione, la donna ha danneggiato l’auto del suo ex, colpendola ripetutamente con una catena di ferro; in tale circostanza fu fermata grazie all’intervento di un equipaggio della Squadra Volante, allertato da una chiamata giunta al 113.

In passato, inoltre, la 34enne aveva anche inventato di essere vittima di atti persecutori da parte del suo ex compagno che, sottoposto a procedimento penale, fu assolto.

Condividi questo articolo
RSS
Facebook
Twitter
INSTAGRAM
Pinterest
LinkedIn
Follow by Email
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial