Sindaco Soleto, qui mai stata la mafia

Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

“Non ho mai ricevuto richieste di pizzo, nella mia comunità ad oggi posso dire che non c’è mai stato alcun tipo di mafia, non posso certo escludere nulla per il futuro. In questo momento non ci sono appalti, nulla di appetibile per associazioni criminose, non ci sono motivi. E’ un paese tranquillo”.
    Lo ha detto oggi in audizione in Commissione parlamentare antimafia il sindaco di Soleto (Le), Graziano Vantaggiato. L’11 febbraio scorso, poco dopo le 23, una bomba è stata fatta esplodere davanti allo studio del sindaco. “Lo stabile è di mia proprietà”, ha spiegato il primo cittadino il quale ha aggiunto di esserne l’unico occupante e di non aver mai ricevuto richieste di pizzo nè che ne ha ricevute la sua comunità. Il mio pensiero è andato ad una persona che un anno fa ha perso il posto di lavoro che effettuava con uno scuolabus e che per motivi suoi, tempo fa, mi aveva fatto delle minacce. Le minacce arrivano spesso ai sindaci, tante parole vengono dette, ed io in quel caso non feci attenzione a quelle parole”, ha aggiunto. Ma gli inquirenti, ha spiegato, hanno visionato le telecamere poste nei paraggi dalle quali sono stati visti veicoli di persone “note”. “C’era stato un contenzioso – ha raccontato Vantaggiato – in cui il comune aveva avuto ragione e la controparte ha dovuto pagare le spese. L’attenzione degli inquirenti è andata in quella direzione”.

Condividi questo articolo
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial