Sequestrata discarica Tra.de.co. ad Altamura. Denunciati ex amministratori


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

I militari del Nucleo Operativo Ecologico di Bari- Carabinieri hanno proceduto a eseguito un decreto di sequestro preventivo in C.da Le Lamie per quanto riguarda la discarica gestita dalla TRA.DE.CO. s.r.l. Quest’ultima fallita , certificata dal Tribunale di Bari, dall’ottobre 2018. Il sequestro è stato disposto dal G.I.P. del Tribunale di Bari, su richiesta di questa Procura ed in seguito ad attività di indagine delegata all’ indicato Nucleo e a funzionari di ARPA Puglia.

Il sito in questione era a disposizione dei comuni di Altamura, Gravina di Puglia, Santeramo in Colle, Cassano delle Murge, Grumo Appula, Toritto e Poggiorsini, rientranti nel bacino BA/4, per la raccolta dei rifiuti solidi urbani . Investita a sostegno dell’indagine che ha portato al sequestro , anche ARPA Puglia che ha fornito indicazioni sul caso.

Sulla vicenda denunciati ex amministratori
TRA.DE.CO s.r.l . per inquinamento e omessa bonifica. Per i Carabinieri del NOE di Bari le accuse in concorso sono per i reati :
– art. 452 bis c.p., Inquinamento ambientale;
– art. 452 terdecies c.p., Omessa bonifica;
– art. 256 commi 3 e 4 – Norme in materia ambientale, D. leg.vo 3 aprile 2006, n. 152, Attività di gestione di rifiuti non autorizzata;
– art. 279 comma 1 – Norme in materia ambientale, D. leg.vo 3 aprile 2006, n. 152, Emissione in atmosfera di biogas proveniente dalla discarica;
-art. 137 comma 11 – Norme in materia ambientale, D. leg.vo 3 aprile 2006, n. 152, Scarico sul suolo, senza autorizzazione, di acquee meteoriche, di dilavamento e prima pioggia rivenienti dalla discarica.

Condividi questo articolo
RSS
Facebook
Twitter
INSTAGRAM
Pinterest
LinkedIn
Follow by Email
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial