Pasticciotto Day, il Salento festeggia la fine del lockdown

Il “re” dei dolci salentini in vendita per un giorno a 60 centesimi , per festeggiare la fine del lockdown e la ripartenza di bar e pasticcerie dopo due mesi di chiusura. Si chiama ‘ Pasticciotto Day’ l’iniziativa organizzata da Agrogepaciok con Associazione Pasticceri Salentini, Fipe Confcommercio e Cciaa di Lecce, a cui il 1 giugno hanno aderito oltre 120 attività di tutto il territorio legate alla caffetteria e alla pasticceria. Non solo. Adesioni sono arrivate anche da bar e pasticcerie salentine presenti a Napoli, Roma, Milano e Torino, che hanno accolto l’iniziativa con grande entusiasmo.
    Centinaia i pasticciotti venduti. In alcuni casi non è stato possibile neppure evadere le prenotazioni. “Questo periodo di chiusura è stato un colpo al cuore per tutti noi e il Pasticciotto Day ha compiuto il ‘miracolo’ di farci ritrovare uniti e solidali come categoria, in un momento difficile di ripartenza, che coinvolge davvero tutti”, commenta Giuseppe Zippo, presidente dell’Associazione pasticceri salentini. “Le prenotazioni e le vendite di pasticciotti sono andate benissimo, riempie il cuore vedere famiglie e bambini che riassaporano il piacere della ‘normalità’ davanti alle nostre attività, nonostante le misure di distanziamento e le mascherine.
    Rappresenta un’iniezione di fiducia per noi”.
    Spazio anche alla solidarietà.Tutte le attività aderenti hanno infatti donato vassoi di pasticciotti al personale sanitario degli ospedali di riferimento del proprio territorio, come forma di ringraziamento per il loro prezioso lavoro svolto durante l’emergenza. (ANSA).

Condividi questo articolo
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial