Emiliano a Bruxelles per rete Nereus, regioni dell’aerospazio

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato oggi a Bruxelles – in qualità di Presidente della rete europea – alla prima giornata del Management Board di NEREUS (Rete delle Regioni Europee che Utilizzano le Tecnologie Spaziali). Domani Emiliano interverrà alla seconda giornata del Management Board e, a seguire,  all’Assemblea Generale della Rete.Domani, giovedì 29 novembre alle ore 13.30, è previsto un punto stampa con i giornalisti presso la sede di Nereus in rue Montoyer, 21, subito prima dell’inizio dell’Assemblea generale (a cui si potrà assistere per la parte iniziale).

“L’Unione Europea – ha detto Emiliano –  può davvero cambiare l’approccio nel confronto con i cambiamenti climatici.

In Europa utilizziamo ancora troppo carbone, come si faceva nell’Ottocento, produciamo acciaio e energia elettrica bruciando tantissimo carbone, producendo micro particelle che si inseriscono nei polmoni delle persone e poi non escono più.

Per questo stiamo provando a rilanciare l’utilizzo del gas naturale – e per farlo dobbiamo abbassare il suo costo – e dunque guardare al gas naturale non solo dal punto di vista strategico ma anche dal punto di vista ambientale.

Poi ci sono le energie rinnovabili che per la Puglia sono diventate un mantra.

La Puglia è la regione che più produce energia dal vento e dal sole.

Questo significa che abbiamo già fatto il nostro lavoro a favore della decarbonizzazione e della lotta ai cambiamenti climatici.

Queste due battaglie, sulla decarbonizzazione dell’Ilva, la più grande acciaieria a carbone d’Europa, e quella sulle energie rinnovabili sono forse la ragione dell’affetto e del rispetto che le altre regioni europee hanno avuto nei nostri confronti, delegandoci alla redazione del parere sulla direttiva sul clima dell’UE”.

NEREUS (Network of European Regions Using Space Technologies) è la voce delle regioni europee nel campo dell’utilizzazione delle tecnologie spaziali.

La rete intende creare e promuovere uno spazio di dialogo, di scambio e di riflessione tra le regioni e gli attori della politica spaziale in Europa: Stati Membri, Unione Europea, Agenzia Spaziale Europea (ESA), agenzie spaziali nazionali, distretti, aziende.

Costituita da 26 Regioni (membri titolari) e 35 Membri associati è organizzata come un’associazione non a scopo di lucro. Il Segretariato permanente dell’associazione ha sede a Bruxelles e gli organi statutari sono Management Board e l’Assemblea Generale.

NEREUS, costituitasi ufficialmente nel 2008, è guidata dalla Puglia sin dal Luglio 2014, da novembre 2016  dal  Presidente Michele Emiliano. (PressRegione)