Emergenza gelo: intensificate le attività di prevenzione

L’ondata di maltempo è arrivata. Acquedotto Pugliese ha intensificato tutte le possibili attività di prevenzione nella vasta e capillare rete dei suoi impianti idrici, fognari e di depurazione.L’obiettivo è quello di non far mancare l’acqua nelle abitazioni dei cittadini serviti da AQP e di non registrare azioni di interruzione nel funzionamento degli impianti di depurazione.“Rinnovo l’invito ai nostri clienti – ha dichiarato il Presidente Simeone di Cagno Abbrescia – al rispetto delle fondamentali raccomandazioni per la protezione dei contatori, esposti al rischio di danni per il gelo causato da temperature al di sotto dello zero. In questa fase, oltre al nostro forte impegno, è necessaria anche la vostra collaborazione sulla quale siamo fiduciosi di poter contare”.
Nicola De Sanctis, AD di Acquedotto Pugliese, fa il punto sulla situazione: “Stiamo seguendo attentamente l’evoluzione del maltempo, in coordinamento con le indicazioni della Prefettura e della Protezione Civile regionale. Abbiamo messo in campo il nostro accresciuto impegno ad evitare situazioni di pericolo o interruzioni improvvise. La Puglia è considerata destinataria dell’ondata del maltempo. Nel 2017 abbiamo affrontato un’annata straordinaria di interventi per la rottura di oltre 10.000 contatori, causati dal gelo. Tutto accadde, fu affrontato e risolto in pochissimi giorni. Un’esperienza consolidata che ci vede impegnati ad organizzarci con azioni preventive. La comunicazione AQP, molto opportunamente, in questi giorni sta insistendo sulla collaborazione dei clienti perché provvedano alla coibentazione dei contatori e allo svuotamento degli impianti interni, soprattutto nelle abitazioni disabitate”.