Dal comune di Altamura il bilancio dopo un anno di amministrazione

166 delibere di Giunta, 55 di Consiglio, 2500 ore di ricevimento ai cittadini.17 milioni di euro in investimenti programmati, 22 milioni di euro destinati al sociale per tutti i Comuni dell’ambito territoriale, avviati lavori pubblici per 13 milioni di euro recuperati finanziamenti regionali per oltre 6 milioni di euro. Sono solo alcuni numeri del primo anno dell’Amministrazione Melodia.

La Sindaca Rosa Melodia ha tracciato il bilancio nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di città a cui hanno partecipato la Giunta ed il Presidente del Consiglio Dionigi Loiudice.

È stato attuato per la prima volta nella storia amministrativa altamurana il Bilancio Partecipativo, coinvolgendo direttamente i cittadini nelle scelte degli interventi da attuare. È stato avviato l’iter per la Sisus, per l’ecoquartiere a Parco San Giuliano, per la redazione del Piano di Mobilità Sostenibile. È stato costituito il Distretto Urbano del Commercio, è stato sottoscritto il disciplinare per il Centro per Adulti di via Leopardi. A breve l’apertura del centro di via Londra e dell’asilo nido comunale. È  in corso il cantiere per la riqualificazione delle orme dei dinosauri a Cava Pontrelli. È stato avviato il progetto per l’apertura di Job center “Porta Futuro”, presso i locali del laboratorio Port’Alba. Altamura ha ottenuto il riconoscimento di “Città d’Arte” da parte della Regione Puglia. Sono state avviate leinterlocuzioni con i consolati (Russia, Romania, Albania, Tunisia, Bulgaria).

Fra i prossimi obiettivi ci sono l’organizzazione del Paleocity e la riqualificazione del centro storico di Altamura, avendo recuperato i fondi regionali, l’organizzazione di eventi per celebrare l’anno mercadantiano nel 2020.

La Sindaca di Altamura Rosa Melodia ha dichiarato: «Così come promesso alle nostre concittadine ed ai nostri concittadini, l’impegno di Sindaca, Giunta e Consiglio Comunale ha già dato, nel solo primo anno, risposte concrete tracciando le basi per le prossime attività e per l’attuazione del programma elettorale. Sono stati instaurati rapporti proficui con gli altri Enti (Regione, Città Metropolitana di Bari, Comuni ed Associazioni di Categoria del territorio, Parco dell’Alta Murgia, Soprintendenza, UniBa – Università degli Studi di Bari, UniBas – Università degli Studi della Basilicata ed UniPa – Università degli Studi di Palermo). Questa è la nostra visione di Altamura, potevamo fare di più? Non lo so. Certo è che nessuna amministrazione ha fatto tanto nel primo anno di attività. Tanto ancora faremo nei prossimi anni».