Contraffazione a Brindisi. Sequestrate scarpe a trasporti di bulgari

La guardia di finanza di Brindisi ha sequestrato, al porto della citta’, circa 30 mila paia di scarpe con marchi contraffatti. Le calzature erano nascoste in due camion bulgari fermati dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane. Secondo i documenti il paese di destinazione della merce era la Germania mentre, in realta’, era diretta ad alcune aziende del Centro Italia. Le societa’ importatrici avrebbero, cosi’, evaso l’Iva per decine di migliaia di euro.  Denunciati i due autisti bulgari, due imprenditori italiani (un pescaraese e un napoletano) e un cinese, ai quali era
destinata la merce.

Condividi questo articolo
RSS
Facebook
Twitter
INSTAGRAM
Pinterest
LinkedIn
Follow by Email
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial