Consiglio respinge revoca nomina Arpal

È stata respinta dal Consiglio regionale della Puglia, con 22 voti a favore e 22 contrari espressi con voto segreto, la mozione per la revoca dell’incarico affidato a Massimo Cassano di commissario dell’Arpal, l’agenzia regionale per le politiche attive del lavoro. In caso di parità, infatti, la mozione risulta respinta.
    Dei 46 consiglieri presenti in aula al momento del voto, in due si sono astenuti. Almeno quattro consiglieri della maggioranza di centrosinistra, quindi, hanno votato a favore della mozione, confermando che le perplessità sulla nomina dell’ex sottosegretario ed esponente politico del centrodestra sono trasversali. Il governatore Michele Emiliano, intervenuto in aula prima del voto, ha difeso la scelta di Cassano, ricordano “le ragioni di particolare urgenza” che hanno portato alla nomina di un commissario e, sulla persona, che “si tratta di un dottore commercialista, di un revisore dei conti, che quindi sarebbe in grado di assumere ruoli importantissimi nella pubblica amministrazione”.

Condividi questo articolo
RSS
Facebook
Twitter
INSTAGRAM
Pinterest
LinkedIn
Follow by Email
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial