Arcelor-Mittal, prorogata la cassa integrazione straordinaria

ArcelorMittal ha firmato oggi l’accordo che proroga la cassa integrazione straordinaria nello stabilimento di Taranto per crisi di mercato. Durera’ sempre 13 settimane, dal 30 settembre, ma i numeri vengono ridotti dagli iniziali 1395, che hanno distinto anche la prima ondata di cassa integrazione, a 1273 cosi’ divisi: 461 nell’area primaria, 693 nell’area di finitura e 119 nelle altre mansioni.

Il personale addetto ad impianti oggetto di fermata temporanea come la Produzione lamiere e il tubificio Erw potra’ essere formato a nuove differenti mansioni ed utilizzato dopo che ne sara’ stata accertata l’idoneita’. Il personale potra’ anche essere impiegato in mansioni dal contenuto professionale differente eventualmente anche di minor contenuto professionale. In linea con le proprie necessita’, l’azienda effettuera’ una rotazione programmata bisettimanale del personale. (Norba)

Notizia Audio voce Mimmo Moramarco
Vietata la riproduzione della voce senza previa autorizzazione